Alcolismo di rune di formula

Alcol e alcolismo

Cura di alcolismo Volgograd kozlovsky

L' etanolo o alcol etilico è un alcol a catena alchilica lineare, la cui formula di struttura condensata è CH 3 CH 2 OH. È anche chiamato, per antonomasiasemplicemente alcol, essendo alla base di tutte le bevande alcoliche.

Alcolismo di rune di formula temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore dall' odore caratteristico e pungente, dal gusto leggermente dolce e bruciante.

È tendenzialmente volatile ed estremamente infiammabile. La fiamma che produce durante la combustione si presenta di colore blu tenue, e quindi non è molto alcolismo di rune di formula in presenza di luce. Idratazione dell' etene catalizzata da acido solforico. Riduzione dell'acido acetico o di acetati con litio alluminio idruro. Sostituzione nucleofila dell'alogeno su un alogenuro di etile. Reazione tra formaldeide e un alogenuro di metilmagnesioseguita alcolismo di rune di formula trattamento con acidi acquosi.

Si forma un etanolato di magnesio che viene successivamente neutralizzato. L'etanolo è completamente solubile in molti solventi organici - ad esempio il cloroformio - alcolismo di rune di formula in acquacon cui forma in proporzione un azeotropo di minimo, che rende impossibile ottenere per semplice distillazione un etanolo di purezza superiore. In questo modo l'acqua residua viene eliminata completamente.

Altri metodi, meno pericolosi, fanno uso di alcolismo di rune di formula di bario o calce viva ossido di calcio [3]che disidratano l'alcol formando i corrispettivi idrossidi.

Nei paesi dell' Unione europea si sottopone a una tassa l'alcol etilico destinato al consumo umano, alcolismo di rune di formula limitarne l'abuso. La formula della miscela denaturante è descritta dal Regolamento CE n. Per ettolitro anidro, aggiungere:. La funzione vera e propria di denaturante è svolta dalle sostanze indicate ai numeri 12 e 4. La funzione del C. Reactive Red 24 è quella di conferire al prodotto una caratteristica colorazione rossa, che ne permette l'immediata individuazione nella destinazione d'uso.

L'etanolo è un composto stupefacente ; ha molteplici effetti sull'organismo umano, di natura. Alcolismo di rune di formula metabolismo comincia già nello stomaco a opera dell' enzima alcol deidrogenasi ADH gastrica, ma per lo più avviene nel fegato per opera di una serie di reazioni di ossidazione.

Nell' etilismo cronicol'attività di tale enzima viene indottacosa che comporta alterazioni della capacità del fegato di detossificare veleni. Il metabolita intermedio, l' acetaldeideè un composto reattivo e tossico che contribuisce al danno da etanolo, mentre una piccola quantità circola nel sangue senza provocare alcun effetto. Alcuni gruppi etnici hanno capacità metaboliche differenti. L'etanolo ha un effetto di depressione del sistema nervoso centralee, analogamente ad altre sostanze come i barbiturici o le benzodiazepineha un effetto ansiolitico e provoca disinibizione comportamentale.

Il meccanismo di questa azione centrale non è completamente chiaro. Sebbene l'etanolo, a concentrazioni efficaci, produca un aumento misurabile del disordine strutturale di membrana, è più probabile che la sua azione dipenda principalmente dai suoi effetti sui canali ionici di membrana e su recettori specifici.

Altre attività dell'etanolo, la cui importanza non è ancora ben chiara, sono l'aumento degli effetti eccitatori prodotti dai recettori colinergici nicotinicidalla dopaminadalle endorfine e dai recettori serotoninergici 5-HT 3.

La somministrazione cronica causa sindromi neurologiche irreversibili come la Sindrome di Wernicke o la Sindrome di Korsakoffdovute all'etanolo stesso o ai suoi metabolitio secondarie alla carenza di tiamina che viene costantemente osservata negli alcolisti. La maggior parte degli etilisti cronici mostra un grado di demenza associato a un ingrossamento dei ventricoli misurabile con tecniche di imaging cerebrale. L'alcol ha numerosi effetti acuti e cronici sull' apparato circolatorio.

L'ingestione di etanolo provoca vasodilatazione cutanea e un aumento del flusso sanguigno a livello gastrico, con aumentata perdita di calore che dà la tipica sensazione di calore.

La perdita di calore fa diminuire la temperatura corporeacosa che, associata a un effetto depressorio sui centri regolatori della temperatura a livello centrale, aumenta il rischio di morte per ipotermia. L'alcol inoltre ha degli effetti a livello cardiaco : provoca aritmie prolungamento dell'intervallo QT nell' elettrocardiogramma e deprime la contrattilità del muscolo cardiacoportando a lungo termine a una cardiomiopatia.

Inoltre provoca aumento della pressione sanguigna. Questi ultimi elementi insieme sembrano essere alla base dell'aumento di incidenza di infarto che si osserva in chi beve tra i 40 e i 60 grammi di alcol al giorno. L'alcol stimola la diuresi a causa di una inibizione del rilascio di alcolismo di rune di formula da parte dell' ipofisi posteriore.

Il consumo cronico di alcol provoca tolleranza a questo effetto. L'aumento della diuresi è anche spiegato dall'aumento del volume e quindi della pressione del sangue, dovuti all'ingestione della bevanda, ma anche dall'effetto vasodilatatore dell'alcol, e quindi all'aumento di pressione: bere alcolici per dissetarsi quindi diventa controproducente.

L'ingestione di alcol alcolismo di rune di formula un aumento alcolismo di rune di formula secrezione salivare alcolismo di rune di formula gastricaeffetti riflessi prodotti dal gusto e dall'azione irritante di alte concentrazioni di etanolo a livello gastrico. In bevitori cronici di alcol si osserva generalmente malassorbimento a livello intestinale e diarreaprobabilmente dovuti a cambiamenti morfologici dell' epitelio intestinale con un appiattimento dei villi e una diminuzione degli enzimi digestivi.

L'alcol ha un effetto tossico sia acuto che cronico sul pancreasprovocando pancreatiti probabilmente per una azione tossica diretta sulle cellule degli acini pancreatici.

I maggiori effetti tossici si osservano nel fegato. Uno dei primi effetti della tossicità è l'accumulo di grasso lipidosiche avviene anche dopo l'assunzione di dosi relativamente basse. Il danno epatico progredisce verso un'irreversibile necrosi e fibrosi epatica: l'aumento ematico della gamma GT è un ottimo indice di danno epatico. La cirrosi è fattore di alcolismo di rune di formula per l' alcolismo di rune di formula HCC. Sia l'esposizione acuta che cronica all'alcol provoca impotenza nell'uomo.

Questi effetti sono sia secondari a un'alterata funzione dell' ipotalamoche diretti sulle cellule di Leydigprovocando una inibizione della sintesi steroidea testicolare. L'effetto sulla funzione sessuale nelle donne è meno noto, ma in donne alcoliste è stata segnalata una diminuzione della libido e della lubrificazione vaginale e alterazioni del ciclo mestruale. L'etanolo riduce la secrezione di ossitocinail che provoca un ritardo del parto. Questo effetto è stato usato in passato per ritardare il parto in donne con contrazioni premature, ma è stato abbandonato perché la dose necessaria era troppo elevata e causa ubriachezza nella madre e intossicazione acuta nel neonato.

Il consumo di alcol etilico è un fattore di rischio per una vasta gamma di tumori [8] : l'etanolo è una sostanza dichiarata cancerogena dall'OMS [9].

Le bevande alcoliche sono classificate alcolismo di rune di formula IARC cancerogeni di classe 1, quindi responsabili della formazione di tumori, categoria che accomuna in maniera similare fumo di sigaretta e amianto, sia per l'effetto diretto dell'etanolo che per l'effetto del suo primo metabolita, l'acetaldeide [10]. Altri studi, controversi [11]bilanciano l'effetto certo dell'etanolo con azioni antiossidanti svolte da molecole presenti in alcune bevande alcoliche come il vino rosso, di cui la più nota è il polifenolo resveratrolo.

Vi sono diversi meccanismi alcolismo di rune di formula che lo portano ad avere un ruolo di sostanza pre-cancerogena e pro-cancerogena [12] [13]. Il suo metabolismo ne comporta l'ossidazione, da parte delle cellule del corpo e della flora batterica del tratto gastrointestinale superiore e inferiore, ad acetaldeide, molecola ritenuta cancerogena [14] [15].

L'alcol etilico è considerato un fattore causale per il tumore al fegato; un fattore di rischio elevato per il tumore alla cavità orale, alla faringe, alla laringe e all'esofago; un fattore di rischio per il tumore all'intestino e alla mammella [16].

Gli etilisti tendono a sostituire con le bevande alcoliche gran parte degli altri alimenti della dietae questo li predispone a deficienze nutrizionali, in particolare gravi carenze di vitamine del gruppo B.

La carenza di tiamina è alla base di una serie di patologie tipicamente osservate negli etilisti, come la neuropatia periferica, la psicosi di Korsakoff e l'encefalopatia di Wernicke. L'assunzione di alcol durante la gravidanza provoca effetti tossici alcolismo di rune di formula sull' embrione e sul feto. Nel primo trimestre aumenta significativamente il rischio di aborto spontaneo.

Nel bambino si osserva tipicamente la sindrome alcolica fetalecaratterizzata da tre condizioni: anomalie craniofacciali tra cui microcefaliadisfunzioni del sistema nervoso centrale iperattività, deficit di alcolismo di rune di formula, ritardo mentale e disfunzioni dell'apprendimentodifetti del setto interatriale nel cuore e rallentamento della crescita.

L'incidenza della sindrome alcolica fetale negli Stati Uniti è di circa 0, bambino su alcolismo di rune di formula. L'alcol provoca un aumento della secrezione di ormoni steroidei dal surrenestimolando l' ipofisi anteriore a secernere ACTH sindrome pseudo Cushing. I primi ben noti sintomi di intossicazione alcolismo di rune di formula da etanolo nell'uomo sono un eloquio indistinto, incoordinazione muscolare motoria, aumentata fiducia in sé stessi ed euforia.

La maggior parte dei soggetti sono rumorosi ed estroversi, mentre altri diventano più chiusi e solitari: comunque l'umore rimane labile, con atteggiamenti alternati di aggressività, sottomissione, euforia, malinconia.

La dose tossica di etanolo dipende da individuo a individuo, per età, sesso, popolazione, alimentazione, malattie, assuefazione. Una moderata assunzione giornaliera di etanolo potrebbe, secondo alcuni studi, diminuire il rischio di infarto miocardico acuto e di ictus ischemico.

Tale quantità corrispondente all'incirca a quella contenuta in un bicchiere di vino avrebbe effetti protettivi su alcune malattie cardiovascolari, mentre quantità superiori a 60 grammi al giorno aumenterebbero significativamente il rischio di ictus. Un'analoga correlazione con la dose di alcol giornaliera è stata osservata negli studi che prendevano in considerazione la mortalità per tutte le cause. I sintomi e i segni sono molto variabili a seconda dell'individuo e dipendono anche dalla personale tolleranza all'etanolo, la quale è ridotta nelle donne, nei bambini e negli astemi, e aumentata nei bevitori abituali e negli alcolisti.

L'insieme degli effetti comportamentali dell'assunzione elevata di alcol viene definito ubriachezza, e gli effetti fisici che si osservano in seguito sono chiamati postumi dell'ubriachezza. L'alcol provoca dipendenza fisica e psicologica, dimostrata dai sintomi osservati in seguito alla deprivazione. La forma di astinenza fisica nell'uomo, si sviluppa nella forma grave dopo circa 8 ore. Il meccanismo per il quale l'etanolo provoca dipendenza è sconosciuto, ma si ipotizzano effetti a livello di corteccia cerebraleche è particolarmente sensibile ai danni da abuso di alcol.

Il quadro di etilosi irreversibile è rappresentato dalla sindrome di Wernicke-Korsakoff. Si tratta di un'encefalopatia correlata al deficit di tiamina Sindrome di Wernickereversibilecon comparsa di deficit irreversibile della memoria a breve termine Sindrome di Korsakoffdeficit cognitivi, alterazioni della personalità, anomalie comportamentali, fino, nei casi estremi, alla necessità di parziale o totale accudimento.

Nella classifica di pericolosità delle varie droghe stilata dalla rivista medica Lancet, l'alcol occupa il primo posto.

Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Hart, L. Craine, D. Hart, C. Hadad, Chimica Organicacapitolo 7 pag. Human liver aldehyde dehydrogenase in Chinese and Asiatic Indians: gene deletion and its possible implications in alcohol metabolism.

Biochem Genet. Aldehyde dehydrogenase isozyme deficiency and alcohol sensitivity in four different Chinese populations. Hum Hered. Alcohol and cancer, Alcohol Alcohol. Alcohol and cancer. Alcohol: Health and Research World 2, 20— In: Re-evaluation of some organic chemicals, hydrazine and hydrogen peroxide. Acetaldehyde as a common denominator and cumulative carcinogen in digestive tract cancers.

Pathogenetic mechanisms of upper aerodigestive tract cancer in alcoholics. Int J Cancer. Archiviato il 27 maggio in Internet Archive. Introduzione agli aspetti sanitari della sicurezza stradale. Altri progetti Wikiquote Wikizionario Alcolismo di rune di formula Commons. Portale Chimica.