Prostituzione di tossicodipendenza di alcolismo da bambini

TANFUK - La Movida dei bar che somministrano alcool ai minorenni...

Codificazione di Velikiye Luki da alcool

Prostituzione, alcol, droga: dentro i centri di accoglienza di chi chiede asilo. Alcol, droga, prostituzione. Sono i centri di accoglienza per richiedenti asilo i prostituzione di tossicodipendenza di alcolismo da bambini Caraalmeno a giudicare dalle testimonianze raccolte da alcuni degli ospiti delle strutture.

I centri italiani attualmente operativi sono otto, quasi tutti al sud. Potrebbero ospitare complessivamente circa 4mila persone, ma dentro ce ne stanno molte di più. Ci restano più di un anno. E costano circa 5 milioni al mese. Hanno vitto e alloggio gratuito e percepiscono un piccolo supporto economico mensile. Possono uscire dai centri quando vogliono, ma spesso le strutture si trovano in aperta campagna, distanti anni luce da una grande città.

È il caso di Castelnuovo di Porto, dove il Cara si trova a 30 chilometri da Roma. Circa gli ospiti secondo la Prefettura di Roma. Quasi mille secondo i migranti accolti. Trascorrono le giornate in balia della noia. Impossibile trovare un lavoro senza il permesso di soggiorno.

Qualche settimana fila liscia, un paio di mesi si superano. Ma poi? Le giornate diventano sterili fotocopie, ingredienti amorfi di una vita senza orizzonti scritti. Disagio esistenziale che sconfina nella devianza. Capita che le camere si trasformino in ricettacoli di prostituzione, dove i rifugiati pagano le rifugiate per sfogare istinti repressi. Tante le associazioni che denunciano situazioni esplosive dentro i Cara.

La società che gestisce il Cara di Roma, la francese Gepsa, non vuole commentare le testimonianze dei migranti e rimanda la palla alla Prefettura di Roma. Annunci immobiliari Trovocasa. Invia contenuto via mail.

Tutti i prostituzione di tossicodipendenza di alcolismo da bambini sono riservati P.